<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d4743990940702952739\x26blogName\x3dconfessioni+di+una+mente+pericolosa\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLACK\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://mentipericolose.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://mentipericolose.blogspot.com/\x26vt\x3d3419312974770310513', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>


Benvenuti

Benvenuti Tutti su questo blog,curato dall'esimio Monaldo Politi e Finardi,i nostri nomi sono frutto della fantasia dei due creatori di questo piccolo angolo di riflessione. Ricordiamo di moderare i commenti al vivere civile,siamo qui per confrontarci e non per scannarci,rirceverete risposte spero sempre esaurienti e rispettose dei VOSTRI punti di vista. (Ringrazio anticipatamente Sugar per ogni volta che vorrà arricchire gli spazi con i suoi graditi post)
Verranno eliminati ESCLUSIVAMENTE i commenti non in linea col Disclaimer che vi viene consigliato di leggere per intero.

Buon divertimento.

AddThis Social Bookmark Button CERCA BLOG Blog-Show la vetrina italiana dei blog! TECHNORATI NET PARADE ALICE news YAHOO BLOGROLLING tutto blog MOZILLA- firefox Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Aggregator-link

mentipericolose-link

Recent

Archives

Anno Zero,l'Udeur di Mastella cerca di chiudere la trasmissione prima che venga messa in onda la puntata dedicata al pm De Magistris


Forse non vedremo più Anno Zero sugli schermi televisivi,forse lo chiuderanno e non vedremo la prossima puntata,alcuni esponenti dell' Udeur con alta eleggibilità data dall'1% di coloro che hanno votato le scorse elezioni,il cui leader siede all'importante ministero di Grazia e Giustizia proprio grazie a questo risicato risultato,chiedono formalmente attraverso il loro portavoce Satta:


"Da quanto apprendiamo, durante la prossima puntata di Anno Zero Santoro si appresta ad attaccare nuovamente la politica e in particolare l’Udeur e il suo leader, il Ministro della Giustizia Clemente Mastella."


Se fosse vero, sarebbe inaccettabile. Non si può utilizzare il servizio pubblico per fini strumentali e per colpire a senso unico un partito. Non accetteremo di essere processati sulla piazza di Annozero".


Preannuncia infine una mozione di sfiducia nei confronti del Consiglio d'Amministrazione Rai:


"I contatti avuti dalla redazione di "Anno Zero" con alcuni nostri esponenti calabresi ci fanno pensare che si stia preparando un ennesimo attacco contro di noi. Non si può dedicare ogni puntata di questa trasmissione all’Udeur" [...] "È un killeraggioche non porta da alcuna parte se non ad iniziare una incomprensibile campagna di odio verso l’Udeur. Se questa volta il direttore generale e il presidente della Rai non interverranno per evitare questa ennesima vergognosa strumentalizzazione delservizio pubblico, presenteremo al Senato, come già preannunciato, una mozione di sfiducia verso il CDA della Rai".


Chiariamo subito una cosa,la mozione di sfiducia in generale è un istituto giuridico attraverso il quale si manifesta la perdita di fiducia verso un determinato organo,dal parlamento verso il governo,il consiglio regionale verso il presidente della giunta della stessa regione e riguarda molte cariche e istituzioni(detta in alcuni ordinamenti mozione di censura,perchè in alcuni casi di quello si tratta),nel caso della Consiglio di Amministrazione della R.A.I. significa cambiare l'organo che dirige la televisione pubblica.


Cosa è possibile che succeda?


In via precauzionale il presidente della CdA R.A.I. chiederà la chiusura preventiva della trasmissione fino a chiarimento della propria posizione e molto probabilmente non vedremo più Santoro in televisione.


Questa la parte giuridica e vedrete che a fare da corollario arriverano denunce a destra e a manca,prenderanno persino i camera-men ma passiamo ad analizzare le motivazioni:"fini strumentali per colpire un unico partito",ricordo un tempo quando libertà di informazione significava dar voce a tutti non proclamare le zozzerie della maggior parte di una frangia sociale per far perdere di vista la discussione da cui è partita l'articolo di giornale o la trasmissione.


Per capirci se parlo di un evento messo in atto dal presidente dell'U.D.E.U.R. devo parlare dell' U.D.E.U.R. non posso metterci nel mezzo gli errori dei D.S. o A.N. ,per citarne alcuni,per pluralità,non sono inerenti alla discussione,sarebbe solo fumo negli occhi.


la seconda parte è indubbiamente la migliore,"visto che la redazione di Anno Zero contatta dei nostri esponenti calabresi che sono in disaccordo con noi è ovvio che ci stanno attaccando ingiustamente",è diritto della redazione contattare chiunque e durante la messa in onda della trasmissione si è dato risalto al dissenso che alcuni esponenti della politica locale provano nei confronti di altri dirigenti,niente di infamante e calunniatorio si ravvisa all'orizzonte,infatti gli stessi con l'atto dimostrativo di bruciare lo statuto non rispettato non possono esere accusati di nulla.


Ricordo invece che i partiti sono sì associazioni private che devono rispettare le leggi dello Stato ma si dimentica che lo statuto al suo interno a "forza legis",può costringere gli esponenti dello stesso a rispettarla,per cui se sù di essa c' è scritto che tutti i componenti devono non avere pendenze giuridiche di primo grado o provvedimenti cautelari o essere oggetto di indagine,l'esimio Mastella potrebbe essere cacciato così velocemente che se passasse da una porta girevole Superman avrebbe dei capogiri,questo non avviene e alcuni CATTOLICI LIBERALI correttamente protestano,dove è il crimine?


Mastella

ha chiesto, via Polizia Postale, la chiusura di tale blog "Mastella ti odio",dopo essersene lamentato nella trasmissione Ballarò,adesso passa direttamente alle trasmissioni,che non si possa criticare?


Se volete approfondire il caso de Magistris e restare in ambito blog:


Liberi di Informare http://robertoscurto.blogspot.com/2007/10/stasera-anno-zeroil-caso-de-magistris.html


Il blog di Antonio Vergara http://antoniovergara.wordpress.com/2007/10/04/il-caso-de-magistris/

La vignetta di Gianfalco,trovate il link dove dovrebbe essere,alla voce link.

Etichette:



Per commentare cliccate su commenti, qua sotto, e pregate dio di avere opera, mozilla, o ie perchè in caso contrario potete anche chiudere la pagina e andare a bervi un crodino.

Comment | Bookmark | Go to end
  • Blogger Mr.Segnalatore says so:
    13:40:00  

    A proposito di Mastella...

    VI INVITO A VOTARE IL "SONDAGGIO" DI OGGI SUL MIO BLOG: "Favorevole o contrario alla richiesta di oscuramento del blog proposta dal Ministro Mastella?” VOTATE!!

    Facciamoci sentire…ciao! top

  • Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta says so:
    14:31:00  

    Alla fine la puntata è andata in onda. Certo le pressioni che stanno esercitando (non credo solo Mastella) stanno realmente toccando dei livelli pericolosissimi.

    Oramai i politici non hanno neanche più quel pudore e quel ritegno che li faceva agire di soppiatto o quantomeno con azioni giustificate da ipocrisia spicciola. Adesso, senza tante parole, si agisce si minaccia e si tenta di impedire l'informazione su fatti davvero importanti.

    Oramai siamo in piena entropia. top

  • Blogger finardi says so:
    20:41:00  

    Mr segnalatore ho votato e lo sai ^^.


    Verzelli ho visto il tuo blog,interessante,secondo me non si tratta di pudore di fare le cose in silenzio,il fatto di aumentare la visibilità mediatica fuori dalle scevre tribune elettorali del passato ha messo in risalto gli errori commessi,insomma fare da ospite al bagaglino ti rende oggetto di fotografi che riportano viaggi per premiazioni a Monza.
    Maggiore visibilità,un oggetto non è sempre controllabile,e alcune affermazioni di Mastella "guadagnamo poco meno del giusto" privatamente non creerebbero scandalo,dette davanti alle telecamere ovviamente sì,non credo che Mastella sia stato il primo ad esprimerlo e pensarlo ma fino a che si dice tra potenti al massimo scuotono la testa,detto pubblicamente ubriachi di sovraesposizione mediatica è diverso. top

  • Anonymous Amm. blog senza nome says so:
    23:58:00  

    Grazie per la visita al nostro blog; avevo già letto nel primo pomeriggio il suo post ma non ho avuto il tempo di lasciarle un commento. Lo faccio ora con la promessa di leggere con calma e attenzione questo blog, che a prima vista mi sembra molto ben realizzato. top

  • Blogger m1979 says so:
    13:19:00  

    @mr segnalatore: io invece farei un sondaggio per oscurare proprio mastella e non del blog!!

    Come ha detto Grillo (l'ho sentito oggi) il problema non è se il ministro di grazie è giustizia usa l'aereo presidenziale, il problema vero e che il ministro di grazie e giustizia è Mastella!! top