<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d4743990940702952739\x26blogName\x3dconfessioni+di+una+mente+pericolosa\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLACK\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://mentipericolose.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://mentipericolose.blogspot.com/\x26vt\x3d3419312974770310513', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>


Benvenuti

Benvenuti Tutti su questo blog,curato dall'esimio Monaldo Politi e Finardi,i nostri nomi sono frutto della fantasia dei due creatori di questo piccolo angolo di riflessione. Ricordiamo di moderare i commenti al vivere civile,siamo qui per confrontarci e non per scannarci,rirceverete risposte spero sempre esaurienti e rispettose dei VOSTRI punti di vista. (Ringrazio anticipatamente Sugar per ogni volta che vorrà arricchire gli spazi con i suoi graditi post)
Verranno eliminati ESCLUSIVAMENTE i commenti non in linea col Disclaimer che vi viene consigliato di leggere per intero.

Buon divertimento.

AddThis Social Bookmark Button CERCA BLOG Blog-Show la vetrina italiana dei blog! TECHNORATI NET PARADE ALICE news YAHOO BLOGROLLING tutto blog MOZILLA- firefox Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Aggregator-link

mentipericolose-link

Recent

Archives

Eutanasia,Don A.Gallo a favore e denuncia la Chiesa di nascondere il fatto di donare pillole abortive alle suore africane


Qualcuno ammette che non dare i funerali a Welby è stato un errore,ammette che la Chiesa antiabortista e contro la pillola offre alle suore africane che vivono una situazione al limite pillole per non rimanere incinte,che è previsto dalla dottrina cattolica il non accanimento terapeutico,che la carità di chi segue la strada di chi ha scelto di servire e non di essere servito è cosa ben diversa,eppure vengono palesamente dimenticate,ci vuole un prete"di strada"come si definisce Don Andrea Gallo per ricordarlo durante un convegno sull'eutanasia tenutosi a Torino il 22 Settembre scorso,proprio il giorno dopo l'intervento del Pontefice,che confonde la pace di tutti con la possibilità di determinare serenamente il proprio decesso:



"Quando la verita' dell'uomo e' oltraggiata, quando la famiglia e' minata nelle sue fondamenta, la pace stessa e' minacciata, il diritto rischia di essere compromesso e come logica conseguenza si va incontro a ingiustizie e violenze". Lo ha detto il papa nel discorso rivolto questa mattina ai membri dell'Internazionale Democratica di Centro e Democratico cristiana. "C'e' chi valuta legittima l'eliminazione della vita umana nella sua fase prenatale o in quella terminale. Preoccupante e' inoltre la crisi in cui versa la famiglia, cellula fondamentale della societa' fondata sul matrimonio indissolubile di un uomo e di una donna". Per il papa, "la centralita' della persona ed il rispetto dei diritti umani, l'impegno per la pace e la promozione della giustizia per tutti" sono i valori e gli ideali che debbono guidare l'impegno politico dei cattolici. (21 Settembre)


Ovviamente del discorso di Don Andrea Gallo e di far notare le incongruenze nel ragionamento papa i giornali se ne fregano.


Ci sono altri illustri interventi oltre quelli del diacono Gallo:
Marina Sozzi
direttore scentifico della fondazione Fabretti

Gilberto Corbellini
docente di Storia della Medicina e di Bioetica all'Università di Roma La Sapienza (ASSOCIAZIONE COSCIONI)
18:1613' 53"

Mina Welby
coopresidente dell'Associazione Luca Coscioni
18:3011' 2"

Andrea Gallo
Sacerdote e fondatore della Comunità San Benedetto al Porto di Genova
18:4118' 1"

Ivo Quaranta
ricercatore in discipline demoetnoantropologiche all'università di Bologna
18:5910' 39"

Simone Veronesi
membro della fondazione FARO
19:1014' 29"

Il filmato riguarda tutta la manifestazione che comunque precede di poco il convegno dei cattolici e dei conservatori cristiani tenutosi alla Cassa di Risparmio di Cesena sotto l'egida di una rappresentante di Forza Italia,la senatrice Laura Bianconi,per parlare della "deriva pericolosa" che stano prendendo sempre più coscienze a tutti i livelli sociali riguardo il testamento biologico.

Non tutto negativo ovviamente per chi come me pensa che decidere del proprio corpo sia un sacrosanto diritto,Mario Melazzani dottore e primario del day hospital oncologico Irccs Maugeri di Pavia malato di Sla(malattia neurodegenerativa che porta alla paralisi progressiva della muscolatura volontaria, sino all'arresto respiratorio)denuncia una piaga tutta italica come la mancanza evidente di assistenza domiciliare qualificata in casi di malattie degenerative,e di come forse proprio questo non porti ad una sempre maggiore adesione alle scelte eutanasiche.

(convegno organizzato dai Radicali e dall'organizzazione Luca Coscioni) Buona visione del video.

Etichette:



Per commentare cliccate su commenti, qua sotto, e pregate dio di avere opera, mozilla, o ie perchè in caso contrario potete anche chiudere la pagina e andare a bervi un crodino.

Comment | Bookmark | Go to end
  • Blogger Giovanna Alborino says so:
    07:19:00  

    Tutto il sistema della chiesa e le sue leggi va' modificato.il problema non sta solo nell'aborto, la pillola ma il divorziato che non puo' entrare in chiesa e via discorrendo..oggi non e' lo Stato ad infliggere condanne ma la chiesa top

  • Blogger finardi says so:
    10:49:00  

    un commento a questo post,non ci speravo proprio.

    La mia posizione nei riguardi della Chiesa è abbastanza dura,non contro la religione in sè,i parroci o i missionari che si corciano le maniche,contro l'istituzione,la gerarchia sì.

    Un'istituzione secolarizzata,chiusa e incline alla discriminazione,come fai notare. top